6 settembre 2014

Vacanze: se in montagna piove


Cosa si fa in montagna se piove? La risposta è davvero ardua, quasi quanto rispondere a "cosa si fa al mare se piove?". Anche quest'anno, dopo diversi giorni passati nei lidi ravennati, abbiamo scelto di rigenerarci con l'aria di montagna.
Avevo già avuto modo di scrivere di montagna con i bambini sul blog TuttoMontagna de La Stampa, sottolineando come sia necessario adeguarsi ai loro ritmi, soprattutto se sono bimbi molto piccoli.



Ebbene, quest'anno per la nostra meta montanara abbiamo scelto Alleghe, in provincia di Belluno, che col suo lago e la sua vicinanza a cime importanti come il Civetta e la Marmolada richiama ogni anno tanti turisti. La novità è stata che, invece di andare via in tre come al solito, siamo partiti con una coppia di amici, anche loro con figlia quasi treenne, più il loro cane. La cosa ha avuto dei riscontri più che positivi, perché, oltre al fatto che le bambine se la sono spassata giocando insieme, grazie a questa  organizzazione noi grandi abbiamo avuto la possibilità di chiacchierare tra noi, sia in quattro che tra mamme o soli uomini, e questo ha reso tutto un po' più comunitario!

Solo che non avevamo previsto pioggia o rischio pioggia praticamente tutti i giorni! E quindi ci siamo dovuti molto adeguare non solo ai ritmi delle bimbe, ma anche alle bizze del meteo di questa strana estate 2014. Siamo comunque riusciti a fare un'escursione ai Serai di Sottoguda, uno strettissimo canyon scavato nella roccia, un giro del bellissimo lago e una passeggiata adatta sul monte Civetta adatta anche ai bambini. Per il resto pic nic in un grande prato di Falcade dove c'era pure un ampio spazio dedicato ai gonfiabili (le bimbe hanno gradito molto!), giro al mercato di Alleghe sotto la pioggia e grande spazio ai parchi giochi che si trovano praticamente dovunque. 

Quando la pioggia ha cominciato a fare sul serio abbiamo avuto la fortuna di essere invitati a pranzo dai parenti della coppia che era con noi, che hanno una casa nelle vicinanze del nostro albergo, e abbiamo passato un intero pomeriggio a fare biscotti con le bimbe e a esplorare la casa che dispone di una fantastica camera in soffitta. Insomma, ce la siamo cavata, al punto che non ci siamo neanche giocati l'opzione piscina, che pure avevamo preventivato visto il tempo non proprio splendido!