8 aprile 2014

Cantuccini per merenda

In un sito di alimentazione ho trovato la ricetta dei cantuccini che possono benissimo essere offerti ai bambini per merenda o serviti agli ospiti, magari con un caffè. La ricetta mi è sembrata molto semplice e pure io, che mi ci sono messa in un ritaglio di tempo mentre Bianca e il babbo facevano l'aerosol, ho avuto risultati più che soddisfacenti.




Ecco gli ingredienti dai quali si ottengono circa 40-45 cantuccini:

2 uova biologiche, 130 g di zucchero di canna integrale, 300 g di farina di avena o di farro, 70 g di cioccolato fondentissimo, 70 g di mandorle, 30 ml di latte di mandorla o di riso, cannella, mezza bustina di lievito biologico per dolci.

Solo che, mentre avevo già acceso il forno e steso la carta sulla teglia mi sono accorta che non avevo proprio tutti gli ingredienti come indicato nella ricetta, per cui l'ho cambiata un po', bisogna pure essere un po' creativi!

Le uova non  
lo so se erano biologiche, però erano piccole e chiare, mi erano state portate dalla suocera che le prende solo da una sua amica che ha le galline, ho considerato che potevano senz'altro dichiararsi uova felici nel senso che dà izn nel suo blog di cucina consapevole. Difettavo pure della farina di avena o farro e ho optato per la farina gialla fioretto che, pare, è ottima per fare i dolci. L'ho provata per la prima volta. Il latte… va bè, ho usato del normalissimo latte vaccino intero – che se latte di mucca deve essere che lo sia per davvero, quello senza lattosio o parzialmente scremato a casa nostra non va.

Ho sbattuto le uova con lo zucchero, aggiunto le mandorle tagliate a pezzetti col coltello, aggiunto il cioccolato (io avevo le gocciole) e il latte. Ho incorporato la farina, aggiunto un pizzico di cannella e, per ultimo, il lievito. Dall'impasto ho ricavato tre filoncini che ho steso sulla carta da forno, ho infornato in forno statico per circa 20 minuti a 180° C. Ho tolto la teglia dal forno e lasciato raffreddare e poi ho tagliato i filoncini nella classica forma obliqua dei cantuccini lasciandoli tostare per altri 5-10 minuti per farli indurire.

Un successo, anche se la prossima volta voglio sostituire la cannella con del succo di limone, per provare un aroma diverso. E poi, ora che ci penso, questi dolci sono perfetti anche per la mamma di Fortunato che è celiaca.