2 maggio 2014

Gita al Parco naturale di Cervia

I giorni di festa della fine del mese sono stati l'occasione per fare una bella gita fuori porta con tanto di pic nic sul prato. Meta il Parco naturale di Cervia, una cittadina sulla costa Adriatica a 20 chilometri a sud di Ravenna dove una secolare pineta si estende per circa 27 ettari.

Appena varcato l'ingresso che rimane vicino alle Terme di Cervia ci siamo trovati immersi nella quiete del verde tra pini domestici, pini marittimi e querce. Visto il giorno di festa le persone erano tante, ma siamo lo stesso riusciti a passeggiare in grande tranquillità alla scoperta degli animali, guardando le papere sguazzare, le tartarughe muoversi più veloce di quello che pensavamo, accarezzando i cavalli e facendo il verso alle capre. Vicino al sentiero, nei pressi del fiume abbiamo anche trovato un tesoro: conchiglie!


Il parco ha sposato la causa del ripopolamento delle specie autoctone regionali e italiane e quindi si possono ammirare polli, conigli, capre, pecore, cavalli, cervi, daini, colombe, faraone, tacchini, tartarughe e le immancabili papere, oltre alle più comuni specie ornamentali: pavoni, fagiani, baby pig… Tutta l'area verde è a ingresso gratuito, mentre il percorso nella Vecchia Fattoria che permette  un incontro ravvicinato con gli animali domestici, è a pagamento.
Un'accurata segnaletica permette di scoprire le tracce di animali, gli arbusti del sottobosco e le essenze autoctone della pineta. Ma non è finita, I bambini più grandi possono mettersi alla prova in un percorso emozionante che si snoda fra gli alberi grazie a CerviAvventura.





Il parco offre ampi spazi verdi dove poter sostare e c'è anche uno spazio ristoro dove mangiare o prendere un caffè. Noi siamo più spartani, quindi, dopo la passeggiata e attrezzati di acqua, panini e ovetti di cioccolato (era pur sempre un giorno poco dopo Pasqua, eh!) abbiamo steso una coperta e ci siamo semplicemente rilassati. Beh… più o meno, visto che Bianca era parecchio entusiasta… 

Se siete romagnoli o avete in mente di soggiornare in terra di Romagna, il consiglio è di dedicare qualche ora a scoprire questo incantevole polmone verde. 
Allora, vi ho convinti? Pronti per il pic nic?